Storia delle Terme di Viterbo

Epoca Etrusca: Le acque termali delle terme di Viterbo erano già conosciute ed utilizzate dagli etruschi che si erano resi conto del benessere che si può trarre da queste acque.

Storia delle Terme

Epoca romana: Storicamente i romani furono il popolo più affezionato al termalismo ed è quindi proprio da loro che vennero le idee e la forma architettonica più razionale.
Anche nel Viterbese le terme furono ingrandite dai Romani con così tanti interventi che oggi si ritrovano (in quello che ne rimane) in una estensione lineare di circa 10 km. Per visitare le zone archeologiche e turistiche di Viterbo e Provincia, ci si può affidare all'esperienza ed alla disponibilità delle Guide Turistiche di Viterbo, che con passione e competenza, si mettono a disposizione degli amanti dell'arte e della storia, per le visite guidate nei luoghi più interessanti della Tuscia.

Furono tre le sorgenti più sfruttate dai romani:
Aquae Passeris, Paliano e Bullicame.
Il Bullicame è forse la più nota oltre per le sue caratteristiche anche per la citazione che fa Dante Alighieri nella divina commedia e per i disegni di Michelangelo sullo splendido ambiente termale.
Nel corso del tempo la struttura e la grandezza degli stabilimenti termali subirono molti cambiamenti ma rimasero degli ambienti essenziali.
Vi erano lo spogliatoio, un’ambiente per il bagno caldo (calidarium), una sala per il bagno freddo (frigidarium).
E poi una sala per il bagno termale tiepido (tepidarium) che era di solito a pianta centrale e di dimensioni ridotte rispetto agli altri ambienti.
Una stanza per il bagno d'aria calda (laconicum).
Una grande vasca (natatio) che occupava un vano di forma rettangolare e una palestra che di solito erà un porticato dedicato alla ginnastica.
I Papi alle Terme di Viterbo: Le acque termali viterbesi furono apprezzate da molti Papi, tra cui Bonifacio VIII e inoltre le proprietà terapeutiche delle sorgenti di Viterbo convinsero Papa Niccolò V intorno al 1500 a realizzare una residenza per poter soggiornare a Viterbo e godere dello straordinario patrimonio naturale delle terme per effettuare cure e bagni.
I Papi che vennero dopo migliorarono molte volte il centro termale.
Situazione attuale: In epoca a noi contemporanea alcuni stabilimenti termali sono stati ancora rinnovati ed ampliati nel 1994 raggiungendo degli standard qualitativi veramente elevati (Stabilimento delle Terme dei Papi - Hotel Salus Terme).
Si parla ormai da diverso tempo della realizzazione di nuovi stabilimenti termali (area delle zitelle e altre) che diano a Viterbo quella dimensione "Internazionale" che le sue straordinarie risorse termali e la bellezza dei luoghi meritano.
Per quanto riguarda altre aree termali segnaliamo la nascita di gruppi spontanei (es. amici del Bagnaccio) o di associazioni (es. associazione Massi di San Sisto) che con molta buona volontà si propongono di valorizzare quelle aree termali che necessitano comunque di manutenzione,pur non essendo dei stabilimenti.

Meteo per Terme di Viterbo

giweather joomla module
Termediviterbo.it - All rights reserved - Digital Service s.a.s - 01100 Viterbo - P.Iva n.01994660569 Privacy Copyright

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.